Le leggi spirituali dell’abbondanza

Nella società niente funziona se non è basato sul principio del dare. Nessuna legge funziona se non è fatta per aiutare qualcuno. Nessuna tecnica di vendita, nessuna tecnologia di marketing funziona se non è basata sul principio del dare.

Devi avere uno scopo più grande del denaro.

Sì, l’azienda deve fare degli utili. Ma lo scopo più grande motiva, attrae e costruisce una comunità sulla base di valori comuni. L’imprenditore è il protettore della comunità che ruota attorno alla sua impresa.

Con uno scopo più grande del denaro, nel 2018 ho avviato Imprenditore non sei solo. E ha reinventato il mio settore: non esisteva una tecnologia per aiutare gratuitamente le persone in difficoltà.

Quando tu elevi il tuo desiderio di fare la differenza per gli altri, l’universo si prende cura di te.

Me come persona.

Nella mia vita ho vissuto innumerevoli tradimenti, ma ho capito una cosa: i deboli criticano, i forti fatturano.

I veri valori vengono sempre a galla. Non basta essere buoni per guadagnare il tuo primo milione di euro, non basta essere una persona etica. Devi avere anche gli ingredienti della buona gestione:

  • Una meta grande
  • Statistiche e controllo finanziario
  • Persone unite da uno scopo di valore.

Ce l’hai un modello di business che ti consente di attirare e far guadagnare tanto delle persone capaci? Un sistema che permetta di attrarre nella tua azienda degli elementi di grande forza e spessore. E questo meccanismo è nell’ottica del dare, e non di prendere.

Sai perché non riesci ad attirare persone in azienda? Perché tu vuoi prendere, non vuoi dare.
Quando cambi il paradigma, magicamente inizi a tirare su un grande risultato.

I Millennials vogliono contribuire a un mondo migliore.

Abbiamo i babyboomers, nati fino al 1964, ambiziosi, vogliono possedere.

Generazione X, 1965 in poi. Vogliono combattere per un mondo migliore.

Millennials, nati dal 1980 in poi. A loro non interessa il possesso, vogliono contribuire a qualcosa di grande. Devono sempre sentire che ti prendi cura di loro, devono essere importanti per te. Se fai loro delle promesse, devi sempre rispettarle.

I soldi ti arrivano per realizzare un grande scopo.

L’universo mi fornisce tutto il denaro che mi serve per realizzare le mie grandi mete e le mie passioni artistiche.

Qual è il tuo sogno più grande? Che cosa farai con i soldi che ti arrivano?

Quanto denaro dovrai trovare quest’anno? Cosa farai con quel denaro?

Visione grande, persone capaci. Visione del dare, aiuto gratis.

Inizia a dire “io voglio portare tutti i miei collaboratori ad essere felici.” Prova a pensare che tu come leader, tu come essere umano, hai una missione. E io, quando vado su questa lunghezza d’onda, che è una lunghezza d’onda energetica, sono più proattivo.

Spiritualità: guarda la parte invisibile delle cose.

Se vivi nella spiritualità tutto accade. Esiste un mondo “invisibile” o “intangibile” che determina il mondo tangibile che osserviamo. Quello che vediamo è reale fino a un certo punto, tutto nasce nell’aspetto invisibile: nelle sensazioni di pancia, nelle armonie e disarmonie.

Entusiasmo: dal greco, en theos, Dio dentro. Dov’è Dio? E non intendo la religione, intendo i valori. Se vuoi essere motivato devi lasciare entrare dei valori dentro di te.

Pensa a un progetto bello che vuoi fare per gli altri, pensa a qualcuno che vuoi aiutare, pensa a mantenere la parola data, pensa a scambiare in abbondanza.

Pensa che tu hai innumerevoli opportunità. Se farai entrare Dio dentro di te sarai sempre pieno di entusiasmo.

check3
PRENOTA SUBITO IL TUO POSTO
COMPILA IL MODULO QUI SOTTO!

 

Nome e Cognome (richiesto)

Azienda (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Città (richiesto)

Il tuo messaggio

Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l'informativa ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
Finalità 1 do il consensonego il consenso
Finalità 2 do il consensonego il consenso
Finalità 3 do il consensonego il consenso