Come gestire i dipendenti

Come gestire i dipendenti

IL 20% DEI DIPENDENTI CAUSA L’80% DEI PROBLEMI

Ti sembra assurdo? Scopriamo insieme perché non lo è affatto e come puoi gestire i tuoi dipendenti in maniera ottimale.

La legge di Pareto stabilisce che il 20% delle cause provoca l’80% degli effetti.
In un’azienda, il 20% delle persone causa l’80% dei problemi (+ o -).

Ti è già venuto in mente qualcuno, vero?
Partiamo da questo fatto: non tutto il personale è produttivo in egual misura.


In effetti, puoi suddividere le tue risorse umane in 3 macro categorie:

  • I campioni (20%)
  • I medi (60%)
  • Gli scollaboratori (20%)

I campioni sono responsabili dell’80% della produttività, direttamente o indirettamente.
I medi raggiungono risultati discreti, nella media appunto.
Gli scollaboratori sono invece quelli che causano l’80% dei casini.

MA COME RICONOSCERLI?

Te lo spiego subito. Il campione:

  • È davvero coinvolto negli obiettivi aziendali;
  • Ha a cuore il successo dell’azienda;
  • È decisamente + produttivo e competente della media;
  • Ha spirito di iniziativa ed è generalmente autonomo;
  • Rende + motivati e produttivi i suoi colleghi.

Il medio:

  • Non è molto competente;
  • Non è troppo interessato alla meta aziendale;
  • Ha bisogno di ordini precisi;
  • Si fa influenzare, o dal campione o dallo scollaboratore;
  • Non è in grado di far crescere le altre persone.

Lo scollaboratore:

  • È mosso da interessi personali;
  • Se ne frega del bene dell’azienda;
  • È spesso critico nei confronti degli altri collaboratori;
  • Demotiva chi ha intorno;
  • Ha poca voglia di fare (“è difficile”, “la fai troppo semplice…”)
  • Causa l’80% dei problemi.

Hai già capito a quale categoria appartengono le tue persone? Bene. Questo è il primo passo.

Qual’è il secondo?

Non basta sapere se hai a che fare con è un campione, un medio o uno scollaboratore.

Devi sapere come gestire i tuoi dipendenti.

Confonderli è l’errore più grave che puoi fare.

Immagina di avere a che fare con un medio, ma lo scambi per uno scollaboratore. Il tuo atteggiamento duro nei suoi confronti lo porterebbe, nel tempo, a diventarlo.

Oppure, immagina di dare ordini specifici a un campione…cosa accadrebbe? Il campione sarebbe limitato e meno produttivo. Col tempo potrebbe anche andarsene.

Gli esempi si sprecano. È chiaro il concetto?Fantastico! Vediamo subito come gestire bene ogni categoria.

 

[ IL CAMPIONE ]

  1. Coinvolgilo e motivalo versa la meta aziendale;
  2. Lascia che sia autonomo ed evita ordini eccessivi;
  3. Elogialo, anche di fronte al gruppo;
  4. Fai in modo che di tanto in tanto lavori con i medi.

[ IL MEDIO]

  1. Va formato e motivato di continuo;
  2. Va affiancato e seguito costantemente;
  3. Ha bisogno di un programma e di linee guida chiare;
  4. Se abbandonato a se stesso, può diventare uno scollaboratore.

[ LO SCOLLABORATORE]

  1. Toglilo da ruoli chiave e funzioni importanti;
  2. Riprendilo appena crea problemi;
  3. Non permettergli di deprimere le prestazioni dei suoi colleghi;
  4. Mandalo via se ne hai la possibilità.

Capisci perché è FONDAMENTALE riconoscere ogni persona?

I campioni, i medi e gli scollaboratori vanno gestiti in 3 modi diversi.

Altrimenti otterrai solo un peggioramento della produttività aziendale. E tu non vuoi questo, vero?

P.S.: ogni tuo collaboratore è un campione, un medio o uno scollaboratore. Sta a te capirlo e gestirli di conseguenza. Altrimenti avrai problemi seri.

 

check3Per maggiori informazioni sul Corso Leadership per imprenditori e manager compila il modulo qui sotto.

    Nome e Cognome (richiesto)

    Azienda (richiesto)

    Email (richiesto)

    Telefono (richiesto)

    Città (richiesto)

    Il tuo messaggio

    Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l'informativa ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
    Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
    Finalità 1 do il consensonego il consenso
    Finalità 2 do il consensonego il consenso
    Finalità 3 do il consensonego il consenso

    Ti può interessare anche...

    Richiedi ora la tua consulenza gratuita

    Voglio richiedere la mia
    Consulenza Gratuita!

    Di cosa hai bisogno?

    La nostra tecnologia avanzata ti offrirà la migliore soluzione alle tue esigenze.

    Abbiamo quello che fa per te