• Intervento di Patrizio Cappella, Titolare ACB Trasporti, di Ortelli Trasporti e di OSM Partner Bergamo

Oggi sono il titolare di 3 aziende, due di queste operano nel settore dell’autotrasporto e la terza è un franchising nella consulenza aziendale OSM Partner. Dalla mia esperienza di imprenditore ho capito alcune cose, ho compreso che esistono sette regole che ti conducono alla prosperità.

La mia prima regola nella gestione delle mie aziende è non darmi dei limiti. Prova a pensare alla tua storia personale, ti è mai capitato che qualcuno ti abbia detto che non saresti riuscito a fare qualcosa? Ecco, quella cosa che ti hanno detto è falsa. Non credere a nessuno nel momento in cui ti sta sminuendo. Non è semplicemente vero, tu puoi fare tutto.  Se tu pensi di non essere all’altezza di poter raggiungere quell’obiettivo, sicuramente non lo raggiungi. Al contrario, se pensi di poter ottenere qualcosa, sicuramente riuscirai ad ottenerlo. Sei tu che determini il tuo futuro, non farti fregare da pensieri autolimitanti.

La seconda regola è il duro lavoro. Oggi il duro lavoro è cambiato, non è più come una volta. Oggi il duro lavoro non è più alzarsi alle 3 di mattina e tirare fuori il camion per arrivare alle dieci di sera, come facevo io all’inizio, a scaricare merci con il muletto. Oggi il duro lavoro è mettersi in discussione, è formarsi e migliorarsi costantemente. Il duro lavoro poggi, è in primo luogo capire che c’è sempre un margine di miglioramento.

La terza regola e la gestione del tempo. Tu quando vai in azienda ti senti il tuttofare? Devi essere sempre alla ricerca di nuovo tempo libero, in quanto sarà il tuo migliore investimento. Devi mettere in piedi delle aziende che possano fare a meno di te.

La quarta regola è la squadra e la condivisione. Se vuoi avere tempo libero devi poter disporre di persone di qualità a cui poter delegare. Devi trovare collaboratori a cui affidarti, che condividano i tuoi valori e su cui puoi sempre contare, nella certezza che essi farebbero la tua stessa scelta nella gestione d’impresa. Per trovare queste persone devi essere costantemente alla ricerca di grandi campioni in grado di fare la differenza. Se non sei sempre in selezione quando ti troverai in una situazione di emergenza dovrai accontentarti del meno peggio. Oltre alla selezione, devi costantemente migliorare te stesso e le persone che lavorano con te attraverso un programma di formazione interno.

La quinta regola è la gestione dei conti. Io misuro il fatturato ogni giorno, mentre l’utile e il cash flow lo misuro una volta al mese. Devi sapere dove guadagni e dove perdi, da dove entrano e da dove escono i soldi. Ogni mese devi accantonare una parte dei guadagni, creandoti un sistema di risparmio.

La sesta regola è studia e crea. Ciò significa formarsi, imparare, provare nuove strade, cercare di capire cosa fanno quelli più bravi di te e imparare nuovi modelli e sistemi di business. Oggi ACB è un’azienda estremamente produttiva. Grazie alla produttività, ho acquisito Ortelli trasporti, ho ottimizzato le risorse di Ortelli in modo che diventasse produttiva e, nel momento in cui ho cominciato a guadagnare, ho avviato una nuova azienda, OSM Partner.

La settima regola è diversificare il business. Una persona può creare ricchezza in 4 modi differenti:  Avere un lavoro (lavori per un’azienda e fai il dipendente) , Possedere un lavoro (sono un libero professionista e sono il capo di me stesso), Avere un modo (Sono il titolare di un’azienda che funziona anche senza di me), I soldi lavorano per te (investo in attività che producono ricchezza in modo autonomo). Io ad esempio oggi, per quanto riguarda il quarto quadrante, possiedo dei capannoni che generano ricchezza tramite gli affitti.

Questi sono i 7 punti più determinanti per quanto riguarda la gestione delle aziende, ma ne esiste un’altra, ancora più importante, è che tutto nasce da te, dai tuoi valori. Devi trovare ciò che ti appassiona, devi perseguire ciò in cui credi e la prosperità arriverà come conseguenza. E’ l’intangibile che crea il tangibile.

Per maggiori informazioni compila il modulo

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Città (richiesto)

Il tuo messaggio

Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l'informativa ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
Finalità 1 do il consensonego il consenso
Finalità 2 do il consensonego il consenso
Finalità 3 do il consensonego il consenso