La fede può essere intesa in diversi modi. La fede fondamentalmente significa credere fortemente in qualcosa, anche se non si vede. Io, fin da quando ero piccolo, ho sempre avuto fede.

Oggi lavoro nel settore del lusso, e, per questo motivo ma anche per ciò che sto per dire, preferisco non apparire.

Sono nato nel 1971 e all’età di 8 anni molti miei compagni avevano la bicicletta. Io non ce l’avevo, ma era la cosa che maggiormente desideravo. Ricordo che durante il mese di maggio quasi tutti utilizzavano la bicicletta, così ho deciso, visto che io non ce l’avevo, di lavorare per comprarmela.

E’ stata la prima cosa che ho ottenuto con le mie stesse forze. Ero solo un ragazzino piccolo e ho lavorato per tre mesi nel negozio di famiglia, guadagnando abbastanza per poterla avere.

Poi a quattordici anni mi sono interrogato sull’utilità di alcuni aspetti dello studio e del sistema scolastico. Non volevo più studiare, ma volevo “sporcarmi le mani”. Ho quindi iniziato a lavorare nell’azienda di famiglia. Nel 1998, a 27 anni, mi sono sposato e ho avuto tre figli.  Avevo grandi progetti e grandi obiettivi. Nutrivo la convinzione che sarei riuscito a realizzarli tutti.

Il 2007 è stato l’anno della svolta, perché dopo 22 anni di lavoro nel negozio di famiglia, ho lasciato tutto e ho deciso di avviare una mia attività. Questo è stato il primo punto di svolta della mia vita.

Fin da subito ho iniziato ad ottenere grandi guadagni. La prima cosa che ho capito sulla ricchezza è che il denaro è solo uno degli elementi di cui si compone. Io ho un motto: fede, famiglia e denaro. Il denaro è utile solo se viene usato bene. Se al contrario viene usato male, diventa davvero una rovina.

Personalmente il denaro mi serve per vivere meglio e per fare del bene. Non mi serve per apparire e non lo sperpero. La vera ricchezza per me è anche fare la carità. Quando si dona, dentro sé stessi si sprigiona una felicità che, secondo me, non ha uguali. Non costruirai mai la tua ricchezza se la usi per farti bello agli occhi degli altri. Non potrai mai diventare “ricco” se il tuo obiettivo è apparire.

Oggi, quando devo compiere un’azione, prima di fare una scelta mi chiedo sempre se la sto facendo per me o per far piacere agli altri. Qualche mese fa ad esempio stavo per compare una Ferrari. Poi mi sono domandato se la stavo per comprare per me o per apparire. Ho capito che quella macchina stava bene nel garage di qualcun altro e ho rinunciato, perché andava contro i miei valori.

La bicicletta, invece, per me è un simbolo: se voglio ottenere qualcosa, devo pedalare. Oggi lavoro con tutto il mondo. Compro e vendo dappertutto e quindi devo pedalare molto.

La mia ricetta per il successo?

  • Lavorare presto e lavorare molto: comincia presto a lavorare per costruire la tua impresa. Io ho iniziato a costruire il progetto che ha rivoluzionato la mia vita a quattordici anni. Mio padre mi ha dato molto, mi ha insegnato a darmi da fare, mi ha permesso di sbagliare e di rialzarmi. Vedeva in me un ragazzo con tanta volontà, forse un po’ pasticcione, ma con la voglia di bruciare le tappe. Fin da giovane, ciò che mi ha caratterizzato è stata la caparbietà. Non importava tanto quello che facevo, ero disposto a fare tutto.
  • La voglia di farcela: La voglia di fare e di ottenere è fondamentale, la passione viene dopo. Se vuoi riuscire devi fissare una meta e fare di tutto per ottenerla, sempre però restando fedele ai tuoi valori.
  • Sentirsi sprecato: Quando ero più giovane e lavoravo in negozio, vedevo che il fatturato del negozio aumentava, però io volevo qualcosa di più. Volevo andare oltre. Vedevo che, invece di gestire un negozio con un business locale, potevo fare business su scala più ampia, facendo affari in tutta Europa.
  • Capire dove sta il “boom” a lungo termine e investire: E’ necessario investire bene, con una prospettiva nel lungo periodo. L’investimento più importante riguarda sempre le persone. Ho iniziato da solo, poi ho dovuto farmi aiutare da alcuni collaboratori. E’ importante scegliere le persone giuste. Poi, una volta che il tuo business funziona e hai i collaboratori giusti, quando hai del capitale, devi investirlo in attività che generino altra ricchezza. Investi anche nella formazione, perché è la strada più sicura verso il successo.
  • Scegliere i propri compagni di viaggio con cura: Nel corso degli anni ho avuto due momenti fondamentali, due trampolini di lancio. Il primo è stato nel 2007, quando mia sorella mi ha mandato via dall’azienda di famiglia perché stavo poco tempo all’interno dell’azienda, in quanto mi concentravo su fonti di guadagno all’estero. Quando sono uscito dall’azienda di famiglia, in un anno ho generato guadagni pari a quelli che avevo generato in 22 anni di attività. Lì ho capito che è importante scegliere persone con cui c’è affinità, comunione d’intenti e una visione condivisa su dove deve andare il business. Un altro punto di svolta è avvenuto l’anno scorso, quando io e il mio socio abbiamo preso due strade diverse, proprio perché non avevamo più la stessa comunione d’intenti e la stessa vision. I tuoi compagni di viaggio devono essere dei veri alleati e non semplici partner d’affari.
  • Avere fede: significa credere in ciò che non vedi. Avere fede ti fa vivere con gioia e pienezza le cose semplici.

Ciò che ho ottenuto è stato soprattutto grazie alla vicinanza di persone speciali: Mia moglie, i miei figli e la famiglia, oltre alla rete di alleanze con clienti e fornitori. Ogni giorno coltivo le relazioni con le persone che fanno parte del mio network professionale ripetendomi sempre la domanda “perché questo cliente o questo fornitore dovrebbe rivolgersi a me? Cosa posso fare per lui che gli altri non fanno?”.

Se desideri avere successo devi avere una grande e incrollabile volontà di ottenere ciò che desideri. Inizia il prima possibile a costruire la tua impresa. Il momento migliore per farlo? E’ adesso!

Se desideri ricevere maggiori informazioni compila il modulo

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Città (richiesto)

Il tuo messaggio

Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l'informativa ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
Finalità 1 do il consensonego il consenso
Finalità 2 do il consensonego il consenso
Finalità 3 do il consensonego il consenso