Il marketing è una delle attività che sta sempre più assumendo, all’interno della partita per il futuro delle aziende grandi o piccole, un ruolo cruciale.

Ma che vuol dire fare marketing in questo nuovo millennio, che corre sempre più veloce? Non possiamo di sicuro sperare che si possa continuare con i vecchi sistemi e ottenere gli stessi risultati di prima. Volantinaggio, cartelloni pubblicitari, spazi televisive o su riviste e giornali sono il passato.

Certo, si possono ancora materialmente fare, ma costano tanto e portano risultati sempre più risicati. Una pagina pubblicitaria su di un giornale importante, che sia il Corriere della Sera o la Gazzetta dello Sport, oppure sulla RAI, o ancora su Mediaset vi fa spendere migliaia di euro per pochi secondi, per poi sparire. Siete sicuri di esser riusciti a far passare il vostro messaggio in quel brevissimo lasso di tempo?

“Ma allora che cosa si può fare?”, chiederete voi. La risposta sta nel sempre più avanzato sistema di interconnessione globale. Internet mette in collegamento miliardi di esseri umani, l’avvento dei Tablet, degli smartphone e delle App ci ha resi sempre più “social”. Solo in Italia abbiamo quasi una persona su due che ha un profilo Facebook. A migliaia aggiornano i propri curriculum su Linkedin, dove cercano anche partnership o un posto di lavoro. E chi è che non guarda almeno un video su You Tube al giorno? Chi invia ancora sms classici e non è passato a WhatsApp?

Milioni di persone in Italia, miliardi nel mondo, stanno ormai tutte dentro questi grandi contenitori di condivisione e di relazione, scambiandosi impressioni, idee, suggerimenti. La maggior parte delle scelte d’acquisto vengono prima scandagliate e valutate in rete, attraverso siti come Booking, Groupon e mille altri.

E’ una prateria immensa, per la maggior parte ancora inesplorata e pronta ad esser sfruttata. Domandati una cosa: “Quanto è presente la mia azienda sul web?” Hai un sito o un blog? Una pagina Facebook o un canale You Tube dedicato alla promozione del tuo marchio?

Se le risposte che darai a questi interrogativi saranno per la maggior parte negative, è tempo di rimboccarsi le mani perché ci sarà tanto, ma veramente tanto, lavoro da fare.

Il marketing 3.0 è sociale, empatico, relazionale, smart, flessibile e divertente. Solo in questa maniera si può diventare virali, ovvero capaci di entusiasmare, coinvolgere e fidelizzare. Bisogna puntare a creare un gruppo, anzi, una vera e propria tribù, dove sia i collaboratori che i clienti si riuniranno davanti al totem creato dal nostro brand.

Per ottenere questo risultato non servirà solo l’utilizzo di strumenti potenti come i social network, ma anche la scelta, da parte dell’imprenditore e di tutta l’azienda, di promuovere dei valori forti, chiari e ben definiti. L’etica, la scelta di fare qualcosa in maniera disinteressata, il voler far crescere gli altri, porterà al nostro marchio un potentissimo effetto benefico di ritorno.

Quindi quali sono i pilastri sui quali ci si dovrà basare nell’azienda del futuro, quella che vuole diventare leader del suo segmento di mercato?

  • La CONOSCENZA, che deve essere promossa gratuitamente e in abbondanza non solo ai nostri clienti attivi o potenziali, ma anche all’interno, investendo sulla crescita delle proprie persone;
  • I NUMERI, ovvero l’utilizzo dei nuovi potenti canali di comunicazione e promozione, i social network, che ci permetteranno di far arrivare il nostro messaggio ad un vastissimo numero di persone, in modo rapido, preciso ed economico;
  • La CREATIVITÀ, che ci permetterà di distinguerci e quindi di uscire dalla massa di aziende tutte uguali, che competono sul prezzo invece che sulla qualità;
  • La FOLLIA, la quale, se ben dosata, ci darà quella marcia in più per diventare virali, contagiando tantissime persone con i nostri valori prima e con i nostri prodotti e servizi poi.

Che stai aspettando? Sei pronto a colonizzare questi immensi pascoli ancora liberi, o vuoi aspettare che altri lo facciano prima di te? CONTATTACI!

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Città (richiesto)

Il tuo messaggio

Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l'informativa ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
Finalità 1 do il consensonego il consenso
Finalità 2 do il consensonego il consenso
Finalità 3 do il consensonego il consenso