Emozioni e successo vanno di pari passo. Per avere successo nella vita in generale, non è necessario avere competenze tecniche particolari o un’intelligenza fuori dal normale. A volte, per avere davvero successo può bastare avere delle caratteristiche personali particolari. La principale riguarda la capacità dell’individuo di gestire le emozioni. Se ho la capacità di gestire le mie emozioni, se ho un grande autocontrollo e consapevolezza del mio io, allora sarò in grado anche di comprendere e gestire gli stati d’animo di chi mi circonda, creando empatia, che rappresenta una delle chiavi del successo di molte persone.

Emozione: è un intenso moto affettivo, piacevole e penoso, accompagnato per lo più da modificazioni fisiologiche e psichiche. E’ una reazione a qualcosa appena accaduta fuori o dentro di noi.
Una grande capacità delle persone che ottengono il successo è il saper riconoscere, gestire e controllare le emozioni. Per controllare le emozioni è necessario spostare l’attenzione dal sé sugli altri.

La scala della capacità di gestire le emozioni è questa:

intelligenza emotiva

– Consapevolezza: il saper riconoscere le proprie emozioni
– Autocontrollo: il saper controllare le emozioni
– Automotivazione: gestire e sfruttare a proprio favore le emozioni
– Empatia: saper comprendere le emozioni degli altri. L’empatia è uno dei principi della leadership. E’ la capacità di ascolto, il far risuonare dentro di sé i sentimenti degli altri come se fossero i propri.
In genere gli individui sono portati a comunicare più con la testa che con il cuore.

Un leader, invece, per essere tale, deve comunicare principalmente con il cuore.

Per ispirare e motivare le persone, è necessario ascoltarle, comprenderle e concentrarsi su di esse.
Un buon leader quindi deve sapere come coinvolgere le persone. Un leader, ad esempio, tiene sempre a mente questi punti e dice queste frasi:
– “Questa è la situazione”: Le persone vogliono sapere cosa succede intorno a loro
– “Ecco il nostro piano”: Un leader dovrebbe condurre il proprio team verso gli obiettivi e far conoscere il piano
– “Di cosa hai bisogno”: le persone hanno bisogno di essere comprese
– “Dimmi la tua opinione”: chiedere idee e opinioni, non solo perché utile, ma anche per farli sentire parte dell’azienda e farli sentire apprezzati.
– “Mi fido di te”: se non ti fidi di qualcuno del team… meglio mandarli via
– “Potete contare su di me”: Fai sentire al team la tua presenza, se fai loro una promessa, mantienila
– “Possiamo fare meglio”: Noi…
– “Celebriamo i successi”: Gratifiche e riconoscimenti

Per fare questo, bisogna allenarsi ad essere positivi, ad ascoltare e ad avere una grande carica emotiva. Per ripristinare la carica emotiva è necessario un po’ tornare bambini. I bambini sono sempre carichi di energia positiva e non si arrendono mai di fronte ad un no. Abbiamo a disposizione il miglior formatore che potremmo avere… il bambino che eravamo una volta.

Successo ed emozioni quindi vanno spesso di pari passo, perché sono ciò che consentono ad un individuo di influenzare positivamente le persone e coinvolgerle nel raggiungimento dei propri obiettivi. Considera le emozioni come una risorsa, impara a riconoscere, gestire ed esprimere i sentimenti senza soffocarli. Impara a comunicare con il cuore e diventerai un leader amato.

Intervento MBS a cura di Sandra Goracci, responsabile del progetto in franchising OSM Partner.

Clicca qui per scaricare le slide dell’intervento: MBS lug16

Per ricevere maggiori informazioni su leadership e gestione del personale, compila il modulo

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Città (richiesto)

Il tuo messaggio

Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l'informativa ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
Finalità 1 do il consensonego il consenso
Finalità 2 do il consensonego il consenso
Finalità 3 do il consensonego il consenso