Strategia Fiscale

Strategia: periodo lungo con una realizzazione a medio/lungo termine
Tattica: ci permette di attuare una strategia
Si parte da creare un obiettivo …. (vedi video), definisco la strategia e infine attuo una tattica.
Dobbiamo stare attenti alla situazione fiscale, poiché siamo alla fine dell’anno e ci sono di mezzo le feste. Dal 25 dicembre al 6 gennaio le banche sono inesistenti, e c’è il rischio che i pagamenti slittino all’anno successivo. Ricordate che le fatture devono essere ricevute entro il 31.12.
È importante sapere questo perché va ad influire sulla detrazione dell’IVA, che, sappiamo bene, essere un fattore molto importante nel caso di un’azienda. Essendo al 13 dicembre, settimana prossima è l’ultima per risolvere queste cose.
Alcuni pagamenti, come i fondi previdenziali, se vengono fatti all’ultimo, con molta facilità il bonifico arriverà alla banca il 2 gennaio e loro metteranno la data del 2 gennaio.
Alcuni dei costi deducibili per cassa sono: compensi amministratori con fattura, fondi di previdenza complementare, assicurazioni e contributi INPS. Questi ultimi si deducono dal reddito imponibile, tenetelo a mente.
Alcuni costi sono a cassa allargata: gli stipendi (da pagare entro il 12 gennaio) e i compensi amministratori nel caso in cui vengano dati con il cedolino (idem).
Le magie fiscali di fine anno non esistono. Possiamo però trovare alcune soluzioni e tante piccole attenzioni.

Prima della fine dell’anno: SISTEMARE TUTTI I PAGAMENTI (esempio: bollo auto). Se siete in contabilità semplificata verificate di aver consegnato:

  1. I documenti che non sono fatture (e che quindi non arrivano nello SDI)
  2. Fatture estere – acquisti online
  3. Estratti conto bancari (per dedurre oneri ed interessi)
  4. Piano di ammortamento in caso di finanziamenti (acquisto di un pc), per poter detrarre gli interessi passivi
  5. Costi auto

Per i forfettari: controllare di non aver superato il limite di 65.000 di fatturato (eventualmente passare all’anno successivo).
Per tutti: i beni strumentali inferiori di 516 euro vanno in ammortamento CADAUNO. Idem l’auto personale (rimborsi kilometrici e trasferte), auto aziendali (benefit in busta paga), omaggi inferiori a 50 euro, in generale spese considerate inerenti all’attività.
In tutto ciò che si fa, è molto importante stare attenti a ciò che compriamo, al modo in cui le detraiamo, a cosa detraiamo. Prevenire è meglio che curare.

Nell’anno che arriva è importante che abbiamo una strategia, un obiettivo e una tattica. Non improvvisiamo e non portiamoci all’ultimo momento. Il momento di fine anno è il momento ideale per vedere se strutturare la propria azienda in un modo di verso. Si potrebbe pensare al TFM (trattamento di fine mandato), oppure a qualche modifica allo statuto interno. Importante fare tante valutazioni di questo tipo che portano ad una corretta programmazione per l’anno che verrà. Pianificate il momento “contabilità”: organizzate prospetti e check list, anche se può essere un po’ noiosa come operazione.
Chi fa parte del problema, chi della soluzione e chi del paesaggio. Cristina ama stare nella soluzione.

check3
PRENOTA SUBITO IL TUO POSTO
COMPILA IL MODULO QUI SOTTO!

 

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Città (richiesto)

Il tuo messaggio

Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l'informativa ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
Finalità 1 do il consensonego il consenso
Finalità 2 do il consensonego il consenso
Finalità 3 do il consensonego il consenso