Come può un evento aiutarci a sviluppare il nostro valore?

Evento aziendale:

  • Strumento di marketing
  • Strumento di comunicazione integrata: è uno dei nuovi media che fa parte delle strategie di comunicazione per le aziende
  • Fa vivere ai partecipanti un’esperienza concreta
  • Crea empatia tra il brand e l’utente

L’organizzazione degli eventi è un settore in costante crescita: dal 2000 le aziende si sono moltiplicate. Nel 1997 a Verona io ero l’unica. Siamo nati come organizzatori di eventi e non c’era nessuno che facesse il mio mestiere. Adesso su Verona siamo 21.

Un po’ di numeri:

  • Vale nel mondo oggi 512 miliardi di dollari all’anno
  • Il 91% delle aziende performanti al mondo dedica il 24% del proprio budget all’organizzazione di eventi
  • L’80% dei responsabili marketing al mondo pensa all’evento come strumento indispensabile per il successo dell’azienda (aziende con performance sopra la media: 91%. Sotto la media: 65%)
  • Il 50% dei responsabili marketing organizza eventi per:
    • Consolidare/generare migliori relazioni
    • Intercettare il pubblico di rifermento
    • Fidelizzare e ampliare il valore del brand.

Quali sono i vantaggi della promozione aziendale attraverso gli eventi?

  1. Raggiunge il proprio target (accesso privilegiato): a differenza della pubblicità, l’evento intercetta un determinato pubblico
  2. Permette il contatto face to face con il proprio pubblico di riferimento: vedo e sento come sta, se è felice, se posso interagire, magari con altre soluzioni
  3. Crea una comunicazione aggregante ma selettiva: io faccio partecipare al mio evento quel tipo di pubblico, si sente in sintonia con me
  4. Crea empatia, interazione. Tra i partecipanti emerge l’ascolto reciproco: parlano, si capiscono, come se parlassero una stessa lingua
  5. Genera emozione: c’è un coinvolgimento emotivo che crea appartenenza e riconoscimento
  6. Stimola le potenzialità nascoste (leadership). Il team building, ad esempio, è un’attività esperienziale di natura formativa che si basa sul gioco, ed è rivolta soprattutto ai collaboratori.
  7. Migliora i rapporti tra clienti, fornitori, collaboratori
  8. Promuove la soddisfazione personale (auto-motivazione). Pensate ai dipendenti premiati con un viaggio evento: dopo aver fatto qualcosa di nuovo, torneranno più carichi o no? E quando qualcuno, in azienda, torna più carico, è fortemente motivato! E se è fortemente motivato fattura di più.
  9. Funziona come cassa di risonanza, anche per quelli che non hanno raggiunto determinati obiettivi. Il primo evento che abbiamo organizzato per un’azienda di pneumatici era per una rete di 80 venditori, che nell’arco di 4 anni è passata a 250. Provate a immaginare come saranno tornati motivati!
  10. Genera notorietà
  11. Ti differenzia dai competitors
  12. Crea valore (intangibile in termini di rapporti e tangibile = profitto)

STEP BY STEP

  • Stabilire obiettivi. È fondamentale, quando si vuole organizzare un evento, pensare prima di tutto: “Che obiettivi ho?”

Voglio migliorare le relazioni tra i collaboratori? Voglio premiare la mia rete vendita?

  • Definire il target: voglio organizzarlo per i collaboratori? Per i clienti? Per il pubblico?
  • Budget: quanto sono disposto a spendere?
  • Location: capiamo dove poter fare questa cosa. Incide del 40% sul successo dell’evento. Un evento pensato fino al minimo dettaglio ma non coerente con i valori dell’azienda non funziona: dovete riconoscere i valori del vostro brand e ritrasmetterli all’interno della location.
  • Programma (40%): deve essere attrattivo. Costruiamo all’interno dell’evento un’esperienza unica, qualcosa che i partecipanti non avrebbero potuto fare da soli.
  • Identificare lo staff e i fornitori (catering, allestimenti, alberghi…): devono essere in linea con il mio marchio.
  • Promozione e comunicazione: come comunico il mio evento? La comunicazione deve essere idonea e accattivante, deve incuriosire.

FASI

  1. Pre/pensiero – IMMAGINAZIONE: l’immaginazione non ha freni, tu puoi immaginare davvero qualunque cosa.

Noi usiamo la regola delle 4C: senza queste, il nostro evento rimane un evento normale

  • Coerenza: devo ricordare in ogni momento ai miei partecipanti chi sono io
  • Conoscenza: devo conoscere il mercato e le location in cui posso farlo
  • Contaminazione: senza, non posso organizzare eventi diversi fra loro
  • Curiosità: devo essere curioso per trovare il posto giusto e per scrivere un programma attrattivo.

Devo raccontare una storia: “non c’è niente di più entusiasmante per l’essere umano che ascoltare una storia raccontata se non esserne parte.” E l’evento ti permette di entrarci dentro e di esserne tu il protagonista.

  1. Durante/organizzazione – CREAZIONE: metti in pratica ciò che hai immaginato. L’abilità dell’organizzatore di eventi è proprio fare in modo che la seconda fase risulti in linea con la prima.
  • Precisione maniacale
  • Controllo delle operazioni
  • Continuo rimando al brand
  • L’evento deve contenere un’esperienza emotiva
  • Problem solving: bisogna essere in grado di risolvere i problemi dell’ultimo minuto
  1. Post/feedback – COMUNICAZIONE
  • Feedback: “grazie perché hai dedicato del tempo prezioso a noi” anche se sono i nostri venditori
  • Comunicazione: finito l’evento, posso pubblicarlo sui social per darmi notorietà
  • Anche personalizzato, diventa strumento di marketing, perché io chiedo al cliente di rimanere in contatto con me
  • Condivisione: spedizione di un oggetto, di un’immagine o di un video

In sintesi, un evento di successo deve:

  • Essere coerente con i valori (aziendali, di prodotto, di servizio)
  • Avere un target ben definito
  • Essere coerente con le aspettative del target
  • Essere unico e avere caratteristiche che lo contraddistinguono
  • Essere attrattivo
  • Essere ben comunicato

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Città (richiesto)

Il tuo messaggio

Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l'informativa ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
Finalità 1 do il consensonego il consenso
Finalità 2 do il consensonego il consenso
Finalità 3 do il consensonego il consenso