Baldassare Pipitone – 10 errori fatali che uccidono il tuo business

Baldassare Pipitone – 10 errori fatali che uccidono il tuo business

 

I punti trattati da Baldassare Pipitone nel suo intervento all’edizione MBS Business School di giugno “Tutt’uno col cliente.

10 errori fatali che uccidono il tuo business

Perché ho scritto questo libro? Perché ogni volta che cadevo raccoglievo qualcosa e mi rialzavo più forte di prima. Alchè mi sono chiesto “Come posso evitare che nessuno faccia i miei errori, cada e si faccia male?”

Circa 9 aziende su 10 hanno commesso almeno 1 dei seguenti 10 errori; spesso sono problematiche comuni ma purtroppo di solito decidiamo di tenercele per noi.

Ecco i 10 errori:

  1. Creare un’azienda senza i giusti compagni di viaggio.
    – Non avevo chiarito con i soci le regole da seguire nel caso in cui un domani si giungesse ad una scissione
    – Ogni socio deve aver chiaro dove iniziano e finiscono i suoi compiti
    – Non restare a lungo in una situazione in cui sei ostaggio dei tuoi compagni di viaggio
  2. Non scegliere i giusti consulenti
    – Devono puntare al bene delle persone
    – Devi avere qualcuno accanto che ti aiuti nei momenti difficili
  3. Insistere a fare il lavoro dei cattivi compagni di viaggio
    – In azienda spesso abbiamo persone che non ricoprono il ruolo che dovrebbero avere
    – Diventiamo prigionieri della nostra stessa azienda, non siamo più liberi
  4. Essere fuori scambio
    – A volte accade che tu dai tanto ed in cambio non chiedi nulla. Facendo così succede che il beneficiario inizia a non dire agli altri che è stato aiutato
    – Tu aumenti il divario di prestazioni ed il beneficiario inizia a sminuire quanto ricevuto o lo da per scontato
    – Tu prosegui fuori scambio e il beneficiario ti attacca di continuo, anche apertamente
  5. Non migliorarti
    – Se ho le tasche piene di gettoni telefonici, al giorno d’oggi riesco a chiamare? Devi essere aperto al cambiamento, a metterti in           discussione
    – Ho deciso di iniziare a formarmi insieme ai miei collaboratori ma i soci non volevano seguirmi. Li ho capito che sarebbero rimasti cosi e che mi sarei dovuto allontanare prima per non incorrere nell’errore n°3
  6. Non selezionare i giusti collaboratori
    – Ho capito troppo tardi l’importanza delle persone
    – Oggi cerco persone che hanno attitudini addirittura superiori alle mie
    – Oggi sono in selezione continua ed al contempo miglioro i collaboratori che ho già in azienda
  7. Non formare i collaboratori
    – E’ come quando andiamo dal vivaista: prendiamo una bellissima pianta, la mettiamo in balcone e, cosa succede se non le do mai l’acqua? Appassisce.
    – Se io li formo e se ne vanno, ho buttato via i soldi? No!
    Se la persona se ne va hai creato valore per lei, mentre se resta porterà al successo la tua azienda.
    – Le persone inserite e poi abbandonate o non gestite sono un alto rischio per l’imprenditore
  8. Non ascoltare la tua coscienza
    – La coscienza è un tribunale senza appello. Se noi ci guardiamo allo specchio con chi ci possiamo giustificare?
    – Quando sentiamo dentro che qualcosa che facciamo non va bene, non prendiamo la scorciatoia perché ci costerà caro
  9. Non prestare attenzione alle richieste del mercato
    – Tieni mente sgombra e fresca
  10. Non stare attento alle persone tossiche
    – La ricchezza della nostra azienda sono le persone che sono intorno a noi. Ma se non sono belle persone? Ci portano in un burrone!
    – “L’ottimista vede un’opportunità in ogni pericolo, il pessimista vede il pericolo in ogni opportunità”
    – Le persone tossiche devi affrontarle, farle uscire allo scoperto e metterle davanti ad una scelta.

 

Ti può interessare anche...

Richiedi ora la tua consulenza gratuita

Voglio richiedere la mia
Consulenza Gratuita!

Di cosa hai bisogno?

La nostra tecnologia avanzata ti offrirà la migliore soluzione alle tue esigenze.

Abbiamo quello che fa per te