Intervento MBS a cura di Tristano Ortolani

Il denaro non è il fine, ma la conseguenza. Quando ho cominciato a lavorare ho iniziato perché adoravo quello che facevo. Sono partito nel 1989 nell’azienda di famiglia. All’epoca mio padre faceva il terzista nel campo della falegnameria. In quell’anno mio padre ebbe l’intuizione di acquistare una macchina automatica e io, mentre studiavo, contemporaneamente mi sono occupato di programmare la macchina.

Ho iniziato così a guadagnare fin da giovane. Ho scoperto presto quanto si vive meglio con il denaro. Nel 1999 sono diventato amministratore delegato dell’azienda e ho iniziato a ottenere buoni guadagni. Il concetto di ricchezza però è una questione di punti di vista. Una persona è ricca nel momento in cui ha abbastanza denaro per poter realizzare ciò che desidera. La ricchezza quindi è proporzionale alle proprie aspirazioni. Io, personalmente, non mi sento ricco, perché ho aspirazioni maggiori rispetto al denaro a mia disposizione.

Come ho costruito il mio primo milione?

– DESIDERANDOLO: Non puoi ottenere qualcosa se non lo desideri veramente. Il desiderio è una condizione fondamentale per costruire una passione e la passione, a sua volta, è la condizione indispensabile per svolgere un lavoro con costanza e determinazione, senza vivere una situazione di stress.

– LAVORANDO PER QUALCOSA DI VALORE: La vita è un enorme scambio, ed è così anche nel lavoro. Se crei un prodotto o servizio di valore, allora il mercato, indipendentemente dal settore in cui operi, ti premierà. Devi fare le cose con passione, competitività, tenacia e sacrificio.

– AVENDO UN BUON RAPPORTO CON IL DENARO: Mio nonno diceva sempre: “Se guadagni con la pala ma spendi con la carriola sarai sempre un disperato”. Devi spendere i soldi non per darti riconoscimenti, ma per aggiungere valore. Il denaro va investito nel modo giusto. Se vuoi toglierti degli sfizi, fallo con ciò che ti rimane dopo aver effettuato degli investimenti mirati e calcolati. Non compromettere mai la tua stabilità finanziaria.

– TEMPO: La ricchezza facile non esiste. A volte ci si chiede se ne vale la pena, ad esempio nella piena espansione della mia azienda ho dovuto sacrificare parte del mio tempo che avrei potuto dedicare alla mia famiglia. E’ anche vero, tuttavia, che per realizzare grandi sogni, è necessario fare dei grandi sacrifici.

– CIRCONDATI DELLE PERSONE GIUSTE: Tieni vicino le persone che possono contribuire alla realizzazione del tuo progetto e condividi la ricchezza che ti aiuteranno a generare. In linea di principio, credo che non esistano persone giuste o persone sbagliate in assoluto. Semplicemente devi trovare la persona che abbia caratteristiche personali e di competenze giuste per la tua realtà. Chi lavora con te deve essere allineato ai tuoi valori e al tuo modo di operare.

E’ stato difficile? Dipende. Ripensandoci ho fatto davvero molti sacrifici, forse anche qualcuno di troppo, come ad esempio il tempo che non ho potuto dedicare alla famiglia. Tuttavia mentre realizzi il tuo progetto, il desiderio di raggiungere qualcosa ti spinge oltre qualsiasi cosa. Ed è proprio questo ciò che ha contribuito maggiormente a costruire il mio primo milione: il cuore e il desiderio.

Per ricevere maggiori informazioni compila il modulo

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Città (richiesto)

Il tuo messaggio

Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l'informativa ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
Finalità 1 do il consensonego il consenso
Finalità 2 do il consensonego il consenso
Finalità 3 do il consensonego il consenso