Cristian Paterlini – Titolare RMA

Ad ottobre 2014 l’azienda di famiglia, in cui ho lavorato per 17 anni, è fallita.  L’azienda si occupava di sistemi di raccolta e potatura delle piante e fatturava 4,5 milioni di euro.

Il fallimento è stato causato da un manager dell’azienda, il quale, all’oscuro di tutti, aveva praticamente posto le basi per la catastrofe. Improvvisamente mi sono trovato in forte crisi di liquidità, incapace di pagare collaboratori e fornitori, perseguitato dai debiti.

Ho vissuto un periodo di grandi difficoltà. Ecco cosa ho capito in quella situazione:

  • Trova una persona valida: Ero davvero all’inferno e in quel momento ho capito che da soli, in quelle situazioni, non è possibile risalire la china, ma serve avere a fianco una persona di grande fiducia che ti aiuti. Io ho trovato un valido aiuto in una persona che era un po’ il contrario di me, iosono una persona più creativa, lui invece era molto abile nel controllare i numeri e le statistiche.
  • Trova un bravo legale: Quando vivi un periodo di difficoltà cerchi di trovare persone che ti aiutino, ma ho trovato invece un esercito di individui che mi dicevano che i miei progetti erano impossibili da realizzare. Banche e avvocati ti dicono che non c’è alcuna soluzione. In una situazione concordataria/fallimentare, dialogare con le banche non ti aiuterà. Ti serve invece un ottimo legale, che sia disponibile ad aiutarti che comprenda la tua situazione e ti trasmetta sicurezza.
  • Dimostra la tua buona fede ai creditori: A volte capita che per cause di forza maggiore non puoi pagare i creditori e fai degli insoluti. In questa situazione molti spariscono ai creditori, ma la soluzione non è quella. Quando fai degli insoluti devi farti trovare, altrimenti è molto più probabile che si vada per vie legali. Se invece ti fai trovare, almeno una persona vede la buona fede. Un altro aspetto da considerare è che appena hai la possibilità di pagare, dovresti suddividere gli importi in parti eque tra tutti i creditori, dimostrando in modo concreto la volontà di pagare i debiti.
  • Fai cassa a qualsiasi costo: non pensare al margine, se devi vendi anche in perdita, ma in quei momenti devi generare liquidità.

Io avevo un grande sogno, che era quello di salvare la mia azienda. Alla fine ci sono riuscito. Ciò di più importante che ho imparato è “usa le cose e ama le persone, mai il contrario”.

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Città (richiesto)

Il tuo messaggio

Dichiaro di aver ricevuto, letto e compreso l'informativa ai sensi del Reg. UE 2016/679 (Art. 13) e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali.
Esprimo in modo consapevole e libero il consenso al trattamento per le seguenti finalità:
Finalità 1 do il consensonego il consenso
Finalità 2 do il consensonego il consenso
Finalità 3 do il consensonego il consenso