• intervento MBS a cura di Roberto Gorini

Faccio l’imprenditore da quando avevo 25 anni.
Ho iniziato lavorando nel garage di casa nel settore dei videogiochi. Importavo videogames da tutto il mondo e poi li rivendevo in Italia. Acquistavo a 100, rivendevo a 120-130. Ho avuto delle soddisfazioni, ma poi ho compreso che con quel metodo non sarei mai riuscito a guadagnare grandi somme, perchè nel modello di business che avevo costruito mancavano degli ingredienti:

Punto 0) Il profitto non è mai banale: se fosse semplice creare profitto tutti sarebbero ricchi. Il profitto non è mai banale significa che bisogna trovare una soluzione originale ed efficace ad una necessità che emerge dal mercato. Il business standard otterrà sempre utili standard. Bisogna cercare l’innovazione reale per ottenere utili dirompenti.

Punto 1) In particolar modo quando avvi una startup senza grossi finanziamenti, ciò che devi tenere maggiormente in considerazione è il cash flow. Devi avere sempre una grande liquidità all’interno della tua azienda. Prima devi incassare e poi devi pagare i tuoi costi. Se fai il contrario, soprattutto se non hai una solida base economica da cui partire, rischi di dover chiudere nel giro di pochi mesi.

Punto 2) Devi sfruttare le leve finanziarie per ottenere grandi guadagni. La leva è quando tu metti una parte dell’investimento e il resto lo mette qualcun altro (in genere le banche). Le leve finanziarie sono come degli amplificatori del tuo business e possono anche essere molto pericolose. Se il tuo business funziona, con le leve funziona molto meglio, se invece il tuo business ha delle falle, con le leve finanziarie perderai molti più soldi.

Punto 3) Investi il 50% dei profitti nel tuo business. Fai in modo che i soldi lavorino per te. Con questo si intende che con gli investimenti che effettui dovresti ottenere delle rendite automatiche.

Punto 4) Investi il restante 50% in beni non inflazionabili. Il sistema finanziario non dovrebbe portarti via potere d’acquisto.

Punto 5) Delocalizza la tua vita. Non improntare tutta la tua esistenza su un luogo specifico perché i mercati cambiano e mutano.

Personalmente investo 50% sul mio business, il 25% su investimenti immobiliari, 12,5% in oro (nel caso si presentasse una nuova crisi finanziaria, l’oro è una forma di assicurazione). Il restante 12,5% lo investo in Criptovalute. Quest’ultimo investimento è certamente rischioso ma potrebbe dare molte soddisfazioni.

Ad oggi il Bitcoin è a tutti gli effetti una valuta che ha un peso nell’economia internazionale. Le Criptovalute nascono in risposta alla burocrazia e alla valorizzazione che ruota intorno al denaro.

Il denaro ha tre funzioni:

  • Unità di conto: cioè dà un misura numerica a prodotti e servizi
  • Mezzo di scambio: serve a effettuare scambi commerciali
  • Riserva di valore: cioè che conserva il suo valore nel tempo

La funzione principale della Criptovaluta oggi è proprio la riserva di valore, che è quella funzione che hanno perso le valute tradizionali. L’economia del futuro, quindi, passa anche per questa strada.

PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI COMPILA IL MODULO

Nome e Cognome (richiesto)

Email (richiesto)

Telefono (richiesto)

Città (richiesto)

Il tuo messaggio

Dichiaro di aver letto l’informativa di cui all’articolo 13 del D.Lgs 196/2003
presto nego il consenso al trattamento dei dati personali per la finalità 1 riportata nell'informativa.
presto nego il consenso al trattamento dei dati personali per la finalità 2 riportata nell'informativa.